top of page

EFFETTI POST ECLISSI LUNARE

Com'è andata ieri? Credo non ci siamo parole per descrivere la densità del transito, almeno per molti di noi.


Fatica, senso di rabbia e stanchezza, pesantezza fisica, instabilità emotiva, umore a terra, agitazione interiore, alcuni degli ingredienti del minestrone energetico vissuto un giorno fa.


Gli equilibri sono stati messi alla prova, ce ne siamo accorti tutti, e tutti abbiamo cercato di non alimentare quel fuoco che altrimenti avrebbe fatto esplodere un incendio distruttivo enorme.


Siamo stati tenuti a freno dalle energie della Luna in Bilancia che ha voluto però mostrarci ugualmente la via da seguire e guarire.


Oggi il Cielo ci propone uno YOD focalizzato sulla Luna che farà da vertice con alle due estremità del sestile Venere in Pesci e Giove in Toro. Uno Yod tutto sull'elemento femminile che vuole insegnarci ad esprimere il nostro sentire senza lasciarci più travolgere dalle emozioni.


Venere in Pesci si mostra particolarmente empatica, guida di vocazione nel cammino di crescita ed evoluzione; Giove espande la capacità di essere presenti nel qui ed ora attraverso il corpo, le sue sensazioni e percezioni, guide e segnali di allarme indispensabili che ci possono mettere in guardia dai pericoli o da situazioni per noi disarmoniche.


Siamo esseri vibranti che necessitano di imparare a riconoscere il pericolo ed il male a cui potremmo andare incontro.


In contemporanea la Luna in Bilancia, equilibrata e armoniosa nel suo essere elegantemente disponibile, si trova in opposizione al gruppetto in Ariete formato da Mercurio, Nodo Nord e Kirone che mostrano il Nodo da sciogliere, la direzione dove andare, la capacità di comprendere le ferite.


Un ulteriore lavoro di limatura emozionale. In oriente, in particolare nelle zone Himalayane buddiste, le persone espongono ai venti sulle montagne, le bandierine delle preghiere, così belle e affascinanti.


Una preghiera di intento affinché i maestri e le guide possano aiutarci a imparare la gestione sana e corretta delle emozioni che vengono definite “perturbatrici” perché se vissute e gestite male portano alla confusione e all'oblio.


La stessa energia può dare risultati eccellenti per il nostro vivere se solo usata saggiamente nel migliore dei modi.


Siamo all'interno del Corridoio Centrale d'Eclissi e ci viene chiesto di utilizzare questo tempo-spazio per rivedere, sciogliere e ridefinire le dinamiche profonde della nostra vita.


Chiudo con le parole di Amelia Earhart, aviatrice americana di fine '800 che fu pioniera nel viaggio in solitaria intorno al mondo e scomparve misteriosamente nel 1932 (proprio quest'anno nel mese di gennaio si è parlato del possibile ritrovamento del suo aereo scomparso in fondo all'Oceano dopo quasi un secolo):


“La cosa più difficile è la decisione di agire, il resto è pura tenacia.”


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana Celesti



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page