• Liana Celesti

16 maggio 2022 – LUNA PIENA IN SCORPIONE CON ECLISSI TOTALE DI LUNA Parte 2

In questa giornata le energie esploderanno nella loro intensità vedendo accadere in concomitanza dell'Eclissi di Luna, di cui ho parlato nella Parte 1 del post LUNA PIENA IN SCORPIONE, anche la fase realizzativa della Luna Piena in Scorpione.


C'è grande fermento nei dialoghi dei pianeti nel momento di picco della Luna Piena; i simboli del femminile sono in sofferenza per la posizione scomoda o per la presenza difficile di un vicino poco in armonia con le proprie corde.

E allora vediamo Venere in Ariete in XII casa, in esilio, congiunta a Kirone che pare faticare nel lavoro di superamento della ferita lacerante che ostacola e blocca il cammino e l'espressione di bellezza della nostra anima; Nettuno in Pesci in XI casa, congiunta a Marte che la spinge con forza e impulsività a muoversi ad una velocità per lei, la Grande Madre che segue il ritmo animico e lento dell'Universo, poco consona; e poi la Luna che, tormentata dal buio e dal turbinio psicologico dello Scorpione viene sollecitata dal Sole opposto in Toro a liberarsi delle ombre.

Questa mappa del cielo mostra come proprio il femminile sofferente ed in tormento, può trovare la risorsa e la via d'uscita e d'Evoluzione da questo stato denso e imprevedibile, con forti energie attive arietine.


Assistiamo allora al lavoro di scavo profondo di Plutone Retrogrado in Capricorno che pretende silenziosamente dai livelli più profondi dell'inconscio che ci si sforzi e si trovi la propria risorsa.

Plutone Retrogrado lavora contemporaneamente su Luna, Sole e sulla congiunzione Nettuno-Marte.

La via d'uscita è l'accordo delle parti.

Venere congiunta a Kirone in Ariete prova la solitudine della ferita di non essere riconosciuta nel suo valore, nella sua preziosa bellezza ed armonia. E' necessario che trovi la guarigione dentro di sé e può farlo solo nel profondo e nel silenzio della solitudine: solo così può sentire veramente quella voce-guida che illumina la via.

Saturno, il Grande Maestro di Saggezza, non fa sconti ne favoritismi e quadra Sole e Luna dall'Acquario, quasi volesse bilanciare e tirare le somme alla pari.

Solo liberandoci delle nostre ombre, dei nostri attaccamenti e dal senso di separazione dall'altro possiamo trovare l'equilibrio, il Giusto Mezzo citato in antichità da Aristotele, con la piena onestà di vedere i nostri tesori e le nostre “immondizie interne” di cui liberarci.

Lilith dal segno del Cancro fa ridondare il senso di vuoto, solitudine e separazione dall'Unione con l'altro; il senso di mancanza di una vicinanza intima, delicata, profonda accentua il dolore della ferita d'abbandono, mentre Urano ed il Nodo Nord in Toro continuano lenti la fase di avvicinamento, che si perfezionerà alla fine di luglio e chiederà un taglio netto e profondo con tutto ciò che non vive e viaggia in coerenza ed armonia con la nostra natura.

Il momento è forte e denso e lo sentiremo fino alla fine del mese, in concomitanza con l'ultima fase di Luna Nuova di maggio; lo Scorpione può rappresentare il buio, il tormento, lo sporco e la manipolazione, ma al suo interno nasconde un gioiello prezioso. L'estrazione di un Diamante dalla profondità di una miniera ci porta a scendere nel buio ristretto del sottosuolo, mangiando polvere e scavando faticosamente e con poca aria pulita.

Alla fine, se non ci faremo prendere da attacchi di panico, se saremo capaci di affrontare le nostre paure ed i nostri demoni, potremo portare alla luce l'immensità della nostra ricchezza nascosta e saremo allora in vero contatto con tutte le parti di noi e dei piani sottili che ci circondano.

Non c'è giorno senza notte; non c'è luce senza buio; non c'è inizio senza una fine.

Come sopra cosi sotto, come dentro cosi fuori-Ermete Trismegisto

“...e quindi uscimmo a riveder le stelle...”



Liana-www.ISegretiDelCielo.it

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti