top of page

COSA VUOL DIRE OROSCOPO?

L'origine della parola Oroscopo deriva dal termine latino Horoscopus e più indietro ancora dal greco Oroskopos che significano “guardare”, “osservare”.


Letteralmente Oroscopo significa “osservare l'ora”; in astrologia indica il momento in cui all'orizzonte appare il punto dell'eclittica, o costellazione dello zodiaco, conosciuto come ascendente, permettendo il posizionamento e l'associazione degli altri segni zodiacali e dei pianeti rispetto ad un dato evento, in genere una nascita, e la capacità di trarre le previsioni ed i significati dell'influenza di quel determinato zodiaco.


Sia l'Astrologia che l'Oroscopo hanno origini molto antiche; molti popoli antichi, come gli Egizi, i Babilonesi e i Greci, si sono interessati allo studio delle stelle e delle costellazioni e hanno sviluppato una propria astrologia, che aveva lo scopo di interpretare il significato degli eventi celesti sulla vita dell'uomo.


La Visione moderna dell'Astrologia è nata nel Medioevo in Europa e veniva utilizzata soprattutto per l'elaborazione di oroscopi, ovvero la rappresentazione grafica delle posizioni dei pianeti al momento della nascita di una persona. Questi oroscopi erano utilizzati per fare previsioni sul futuro della persona e per interpretarne la personalità, le inclinazioni e le difficoltà che avrebbe potuto incontrare nella vita.

L'astrologia moderna si basa su un sistema di segni zodiacali, dodici, che corrispondono alle costellazioni attraverso le quali il Sole sembra passare durante il suo ciclo annuale. Ogni segno zodiacale ha caratteristiche e qualità specifiche, che sono associate alle posizioni dei pianeti al momento della nascita di una persona. L'interpretazione dell'oroscopo può essere fatta a livello generale, basandosi sulla posizione del Sole nel segno zodiacale, oppure può essere più dettagliata e personalizzata, analizzando l'intero tema natale di una persona. Il tema natale è la mappa del cielo in cui vengono rappresentate le posizioni dei pianeti rispetto ai segni zodiacali, calcolata sulla base della data, dell'ora e del luogo di nascita della persona.


Ancora oggi l'astrologia e l'interpretazione del Cielo di Nascita è molto praticata e diffusa sebbene nei secoli scorsi ha subito limitazioni e tentativi di screditamento dall'avvento del periodo Illuminista che ha portato la razionalità ed il Metodo Scientifico come unità di misura degli eventi inspiegabili e immateriali.


Ancora oggi dalla chiesa cattolica sia l'astrologia che l'oroscopo vengono considerati negativamente, come le pratiche di occultismo in generale.


La visione dell'oroscopo come previsione del prossimo futuro in versione breve e generale, così come la troviamo sui giornali e sulle riviste, è nata da quando, dopo la fine della seconda guerra mondiale, l'Europa stava cercando di risollevarsi economicamente dopo la crisi del periodo bellico.


La stampa tento di risollevare l'andamento delle vendite dei giornali con rubriche “leggere e spensierate” che potessero dare piacere e tranquillità allo stato psicologico della popolazione che usciva da un periodo oscuro e doloroso.


Così, i ben pensanti dell'epoca, decisero di inserire una visione leggera e superficiale dell'astrologia e dell'oroscopo, che niente aveva a che vedere con la filosofia studiata nelle Università fino a qualche secolo prima.


Da qui la limitatezza delle previsioni astrologiche giornaliere e settimanali generali che possono solo dare un'indicazione molto molto generale dei movimenti planetari ed energetici del Cielo.

Sempre necessaria è l'interpretazione personale del Tema di Nascita per conoscere e comprendere a fondo il proprio cammino e la propria persona.


Se volete arricchire voi stessi e la vostra conoscenza della vostra esperienza terrena non mancate di approfondire la conoscenza del vostro Cielo individuale con una LETTURA DEL TEMA NATALE.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana



6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page