• Liana Celesti

LA FESTA DEI MORTI-IL CONTATTO CON GLI ANTENATI

Nei giorni a cavallo tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre risuona in molti luoghi nel mondo il Richiamo di Culti antichi in ricordo degli antenati e delle anime che negli anni hanno lasciato il corpo. Si accendono fuochi o candele, si offre acqua durante la notte o cibo per rifocillare le anime dei nostri antenati che ci vengono a trovare durante la notte. Da bambina, molto prima che in Italia impazzasse la festa di Halloween, nelle case dell'alto Lazio era in uso scavare delle zucche di varie forme e qualità, disegnandovi occhi e bocca, e inserendo all'interno una candela che veniva posta sul davanzale della finestra per dare un messaggio, un saluto ai nostri antenati. In quella notte la tapparella rimaneva rigorosamente su affinché la luce della candela potesse essere vista dagli spiriti di passaggio.

E' interessante vedere come nella mappa astrale di questi giorni tra il 31 ottobre ed il 2 novembre, una potente opposizione del Sole in Scorpione con Urano in Toro richiamino il cambiamento interno e profondo, l'intuizione, l'apertura a ciò che è sconosciuto e non si vede; tutto rappresenta una Immissione forzata nella Coscienza ed un collegamento con l'Oscuro e l'Inconscio dentro di noi. Plutone è in aspetto di quadratura con Mercurio in Bilancia, il messaggero tra il mondo dei vivi e quello dei morti che cerca di stabilire un contatto/relazione tra i due mondi; presenta anche un aspetto di sestile con Nettuno retrogrado in Pesci, mentre la Luna Capricorno è in trigono con Urano rendendo il sentire del femminile molto vivace e percettivo. Facendo un calcolo nel momento in cui il Sole raggiunge lo Zenhit,, Sole e Urano mostrano la loro opposizione in congiunzione con l'Asse Medio Cielo/Fondo Cielo. Tutto è pronto per entrare profondamente in contatto con le energie più buie, non negative anche se è necessario sempre essere chiari negli intenti, per ricreare quel contatto/comunicazione con chi oramai appartiene ad un'altra forma e ad un'altra dimensione e che rappresenta la nostra origine, la stirpe da cui proveniamo. Dal 29 ottobre un'esplosione magnetica sul Sole ha creato una bolla di energia solare che in questi giorni è in arrivo sulla Terra e si farà sentire soprattutto a livello fisico, ma chi è più consapevole di sé percepirà uno scombussolamento nella vibrazione energetica che porterà anche una maggiore sensibilità e capacità percettiva delle vibrazioni sottili e delle ombre. Respiriamo, rimaniamo in connessione e apertura, meditiamo e lasciamo andare ogni forma di reattività che potrebbe nascere in noi. Ascoltiamo, il Portale in questi giorni è Aperto e ci permetterà di ampliare il nostro livello di connessione e chiarezza dentro di noi, per proseguire il nostro cammino

“....e quindi uscimmo a riveder le stelle...” Dante, Divina Commedia, Inferno

Liana

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti