LE CASE ASTROLOGICHE - LA XI CASA


Seguendo il percorso evolutivo che tutti noi viviamo passando attraverso il cammino delle 12 case nell’arco della vita, dopo aver vissuto e raggiunto lo scopo della X casa che è l’Autorealizzazione, ora la persona ha acquisito direttamente dentro di sé le competenze necessarie per un salto evolutivo, l’interiorizzazione delle quali deve essere trasmessa agli altri.

L’XI casa è co-significante del segno dell’Acquario che mette l’Amicizia e gli altri al centro dei suoi movimenti.

E’ in questa casa ed in questo segno co-significante dell’Acquario, che si parla di ideali per il popolo, di valori condivisi, di socialità e associazionismo.

La persona ha acquisito ormai le competenze e deve esprimerle secondo un principio fondamentale per l’Acquario di libertà, mettendole a servizio della comunità.

In questa posizione si perde il senso egocentrico dell’IO; la coscienza dell’individuo è diventata consapevole dei suoi doveri verso la collettività, per il miglioramento della stessa.

Non c’è più qui la trasmissione delle nozioni da insegnante ad allievo come nella IX casa e nel Sagittario (insegnante per eccellenza): qui c’è la trasmissione da maestro ad allievo, quando quest’ultimo è pronto, del proprio potere personale oramai acquisito ed interiorizzato.

Tipico del livello alto di acquisizione del senso di libertà in tutti i suoi aspetti, in XI casa si manifesta anche la libertà sessuale, come espressione libera di sé, delle proprie fantasie e dei propri desideri, non semplice da comprendere per gli altri che non l’hanno ancora raggiunta e che la vedono come forma di Trasgressione.

Con la Lilith in XI casa, noi tendiamo a risvegliare la ferita della sottomissione all’autorità e all’ingiustizia.

Questo sviluppa in noi un senso di ribellione che porta alla violenza e all’anarchia. Si sviluppa una forte rabbia distruttiva che porta al rischio di nuocere agli altri, tormento chi ha la Luna Nera in questa casa.

La ribellione è in genere profondamente nascosta nella rabbia verso la figura paterna autoritaria vissuta da piccoli, che però produce paradossalmente gli stessi comportamenti subiti dal padre.

Si rischia così di sviluppare una persona esigente e spietata che rifiuta i valori della famiglia e della società.

Occorre trasformare l’energia di Lilith in bianca e farle trovare pace, accettando il dono e la consapevolezza di esso e della sua forza creatrice, che può sfruttare a proprio vantaggio tutta l’energia potente della rabbia.

Per far ciò, è importante accettare il fatto che siamo animali sociali e che il gruppo ed il sistema sono necessari alla nostra sopravvivenza e possono rappresentare il nostro vantaggio.

Integrato ciò, il soggetto può raggiungere un livello altissimo di indipendenza, libertà e generosità verso gli altri e prepararsi così a raggiungere l’ultima tappa del percorso evolutivo, la XII casa, l’Universo.

“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..” Dante, Divina Commedia, Inferno

Liana

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti