top of page

POSSO FARE DOMANDE DURANTE LA LETTURA DEL TEMA NATALE? ASSOLUTAMENTE SI!

Di recente una persona che ha prenotato un Consulto con me mi ha posto questa domanda: Posso fare domande durante la lettura?; la ringrazio perché mi da l'occasione di rispondere a una domanda che forse si fanno in tanti e che non tutti hanno il coraggio di chiedere.


Per me la Lettura del Tema Natale con le persone che lo richiedono è un viaggio nel profondo.

Io analizzo, medito, “sento” la vibrazione del Tema che oltre ogni razionalità o informazione mnemonica parla, facendo sentire la direzione ed il contenuto che deve emergere per primo per quella persona.


Una Lettura del Tema Natale non é per Sempre. Ogni volta infatti che si fa una lettura emerge un argomento o un aspetto con informazioni diverse, più ampie più approfondite, più comprensibili per la persona che fa il consulto ed il viaggio dentro di se.


Il Tema prima di essere un contenitore di fredde informazioni e calcoli tecnici ha un suo movimento, una sua vibrazione; l'Universo, portatore di Luce dai Maestri e dalle Energie Invisibili, fa giungere a noi solo quello che in questo momento siamo pronti a cogliere e a comprendere, senza mandarci in crisi o in tilt.


Il mio interesse ha preso la direzione dell'Astrologia Karmica ed Evolutiva perché è stata l'unica che si è integrata con il mio cammino e le altre mie esperienze con i Mondi Invisibili ed Energetici (Medianità, Meditazione Buddista Tibetana, Ipnosi Regressiva, Costellazioni Familiari, Sciamanesimo) e mi ha dato risposte; tutte queste formazioni hanno avuto in comune il lavoro oltre la razionalità incentrato nel sentire e collegato all'albero genealogico.


Nel tempo si è sempre più chiarito in me il collegamento del karma e di altre esistenze della mia anima con la vita attuale; karma e ferite, che in parte si sono ricollegati a vite precedenti, a volte sono state frutto di eredità del mio albero genealogico.

Come per magia ho cominciato a scoprire dei meccanismi ripetuti nelle varie generazioni della mia famiglia che sono passati per eredità di padre in figlio perpetuando il dolore.


Con il tempo è nata in me la consapevolezza che portare alla luce un nodo e l'origine di una ferita o di un dolore è importantissimo ma non è sufficiente a sciogliere quel blocco e quel karma.


Occorre entrare nel dolore, sentirlo di nuovo, comprenderlo. lasciarlo andare e separarsene compiendo atti rituali psicomagici (come li chiamava Cristobal Jodorosky) che vanno ad interrompere il meccanismo pacificando la smania ripetuta del dolore.


Occorre una comprensione profonda che solo una Lettura Astrologica Karmica con particolare attenzione agli aspetti simbolici ed energetici può dare.


Tutto deve essere guardato nel complesso, tutto da più punti ed integrando i contenuti dei messaggi a vari livelli.


Noi ci muoviamo tra diverse dimensioni e non sempre abbiamo coscienza di esse.

Le domande e anzi i racconti di vita reale delle persone che fanno la Lettura sono preziosissimi e determinano l'individuazione del filone di verità da seguire nella nostra ricerca, così come sono necessarie tutte le informazioni dei propri antenati, dei comportamenti, degli accadimenti, delle vicissitudini varie, perché ci aiutano a ricostruire il passato per liberarlo e dirigerci verso la nostra realizzazione futura. E allora si che le domande sono importanti perché da già un indizio ed un elemento da seguire utile per la nostra indagine.


Ogni rito Psicomagico va a lavorare energeticamente nel campo energetico familiare trasmutandolo.


Ogni Lettura del Proprio Tema Natale è un Viaggio Profondo dentro Noi stessi e verso la Nostra Libertà.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana



3 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page