top of page

DIALOGO DELLA LUNA – SESTILE A MARTE

Questo è il secondo dialogo di questi giorni intrapreso dalla Luna in Leone. Prima di incontrare sul suo cammino in ordine Venere e poi Lilith, forma un dialogo con Marte in Bilancia.


E' bello osservare che il turbinio emotivo della Luna in una posizione così “focosa” e “sanguigna” viene disciplinata dall'equilibrio bilancino.


La nostra passionalità va direzionata e guidata affinché non sia impulsiva e non ci faccia incappare in scelte e reazioni di cui potremmo poi pentirci.


Allo stesso tempo però va alimentato il sentimento che poniamo nell'affrontare le vicende quotidiane della vita, perché senza il sentire la realtà assume una parvenza di grigia monotonia ed insignificanza.


Il Sole nel frattempo continua il suo cammino e incontra in Quinconce Kirone retrogrado in Ariete e sembra ripetere il messaggio che riceviamo dall'incontro Luna/Marte.


Il senso del Quinconce tra la Vergine e l'Ariete è dare realizzazione concreta al nostro slancio vitale, alla nostra passione.


Nei prossimi giorni e settimane, avremo alcuni passaggi importanti, lenti e dilatati nella loro frequenza che ci accompagneranno ad avvicinarci silenziosamente al buio introspettivo del periodo e degli avvenimenti energetici ed astrologici che verranno.


Occorre ritrovare la calma, la centratura, dopo l'eccitazione ed il movimento estivo.


I messaggi arrivano, sottili e delicati, e se non saremo pronti a coglierli, perderemo l'occasione di fare i nostri passaggi.


Questo tempo dell'anno è parallelo e speculare nel micro al movimento dell'Anima Umana. Come scriveva T. Dethlefsen nel suo libro “Il destino come scelta”, - l'Anima deve attraversare il buio del mondo materiale e imparare ad evolversi e a diventare più consapevole per poter concludere il suo ciclo e poter ritornare all'unità originaria -.


Come scrive l'autore -Vivere significa imparare. Il destino si incarica con giustizia di far sì che ognuno impari proprio quello che meno vuole accettare e a cui oppone la massima resistenza -.


E poi continua - questo è il bisogno fondamentale dell'uomo, perché la vita senza un significato diviene insopportabile - .


Camminiamo e apriamo occhi e orecchie al nostro sentire e al nostro vedere affinché questo cammino trovi il suo senso.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page