• Liana Celesti

LILITH: DEMONE O DEA?


.


Perdonatemi se non sempre pubblicherò la parte audio ma al momento mi era davvero impossibile. La troverete sicuramente nel prossimo post sull'Eclissi Parziale di Sole durante la Fase di Luna Nuova in Toro del prossimo 30 aprile!


Pochi giorni fa, una vecchia cara amica ritrovata mi ha chiesto: perché hai dedicato la tua pagina a LILITH?


Ebbene, vorrei dedicare due parole a questo, anche se qualche volta l'ho già accennato, ma Lilith ha condizionato tutta la mia vita anche prima di sapere che esisteva.


Il suo forte e potente grido di Rabbia ha caratterizzato una lunga parte della mia vita; il suo bisogno di giustizia, combattendo spesso anche contro i mulini a vento; la sua enorme e potente energia che mi ha fatto sempre sentire una grande forza; l'insofferenza e il senso di rifiuto e ribellione verso un mondo banale che vive meccanicamente la routine quotidiana senza ascoltare chi chiama e chiede aiuto; la sua reazione distruttiva a tutti i costi; il senso di soffocamento e di vuoto nel vivere in una società conformista in mezzo a tante persone che non mostrano il coraggio di ribellarsi o di alzare la voce e dire no; la limitazione dovuta all'incapacità delle persone senza attributi di far valere i propri diritti, la propria libertà, il proprio desiderio, la propria sensibilità e sensitività.


Lilith è tutto questo e molto altro ancora....ma....................... .


Quando oggi sento parlare le persone di una Lilith con le sembianze di un mostro, di un diavolo, della parte negativa della nostra vita, di una strega della Magia Nera, mi vengono letteralmente i brividi, e la Lilith che è in me si fa risentire con forza!


Lilith non è il Diavolo come nella storia, soprattutto nel Medio Evo, ci hanno voluto far credere, non vuole il nostro male, ne ci vuole far soffrire.


Lei è reattiva e agisce senza pensare alle conseguenze perché è ferita e urla di dolore per tutto ciò che le hanno fatto subire.


Nella mitologia, quando era insieme al suo compagno Adamo nel Paradiso Terrestre, lei era tranquilla, bianca, sincera, libera e voleva vivere seguendo il suo sentire, il suo istinto, ma sempre nel giusto ed in connessione alla natura.


E' solo in seguito al gioco di potere messo in atto da Adamo che lei si accorge di essere stata tradita, soprattutto nella fiducia.


Non è mai stata una bugiarda ne una manipolatrice-calcolatrice, eppure è quello che poi diventa nella ribellione.


Dopo la fuga dal Paradiso Terrestre ed il rifiuto di sottomettersi a regole ingiuste e di potere da parte della figura maschile, il suo immenso dolore e rabbia prendono il sopravvento e Lilith mostra gli aspetti più bui di sé stessa (e di noi quando la interpretiamo nel nostro Tema di Nascita).


Lei viene a portarci in dono un lavoro di pulizia del dolore e della rabbia che, purtroppo, caratterizzano la vita di moltissime persone che vivono nella sofferenza e nel desiderio di vendetta.


Presso l'Antica civiltà Sumera (tra il 3000 ed il 2500 a.c.), Lilith era l'Ancella della Grande DEA INANNA, nipote di NINLIL che per i Sumeri era la "Regina dei Cieli".


Principalmente era un'emanazione della Grande DEA UCCELLO Alata, era lo Spirito del Vento.


Il nome di Lilith era associato "alla mano di Inanna", la giovinetta che portava gli uomini dalla strada al tempio per i riti sacri.

Veniva definita "la Bella Fanciulla". Ed era un'ANCELLA DELLA DEA CHE AVEVA CREATO LA VITA....

Come potete leggere sul mio sito www.isegretidelcielo.it alla sezione Lilith dove spiego più approfonditamente la sua storia, il potere della Dea nel Tempio era praticato attraverso l'amore sessuale sacro, simbolo dell'energia sacra della Vita.

Nel tempo però, questa visione di Lilith come ancella sacra mutò con l'avvento del patriarcato che la considerò l'incarnazione di ciò che è malvagio e pericoloso in ambito sessuale, alimentando così le paure degli uomini di fronte al potere sessuale del Femminino.


Tutto ciò che nasce LIBERO e CONNESSO COL SENTIRE spaventa gli “stolti” quelli cioè che si accorgono dell'essere speciale e forte che hanno di fronte, ma che invece di riconoscerlo, elogiarlo ed imitarlo per le sue capacità, cercano di denigrarlo e distruggerlo, manipolarlo e controllarlo, soprattutto se DONNA.

Ascoltare il Grido della nostra LILITH ci rende liberi dalla sete di vendetta, dalla rabbia e dal dolore.

In effetti, se ci pensiamo su, ci sarà sicuramente capitato di aver sentito uno stato di rabbia profonda e incontrollabile, che diventa spaventosa nella sua manifestazione e ci fa sentire come dei veri MOSTRI!

Ebbene ricordiamoci che LILITH è dalla nostra parte e la sua forza diventerà la nostra più importante energia e risorsa non appena la avremo ascoltata e le avremo offerto la possibilità di trovare finalmente la pace e di potersi esprimere nella sua natura.

“..e quindi uscimmo a riveder le stelle...”

Liana – www.isegretidelcielo.it

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti