top of page
  • Liana Celesti

LUNA PIENA IN CANCRO – IL PRIMO PASSO VERSO NOI STESSI

Sono ancora sempre stupita, affascinata e stupefatta da questa disciplina meravigliosa, armoniosa e vera che è l'Astrologia!

Guardando la mappa del Cielo della Luna Piena del 7 gennaio delle ore 0,08 osservo come il Cielo incredibilmente è coerente con i messaggi che ci ha inviato prima e come è chiaro ciò che ci vuole indicare e suggerire per il nostro Risveglio e la nostra Evoluzione.

Sole in Capricorno e Luna in Cancro si oppongono a 16°21' congiunti all'Asse del Fondo Cielo e Medio Cielo, l'Asse che ci dice quale tipo di energia ci portiamo dietro dalle vite precedenti e quale è quella da realizzare in questa vita per realizzare noi stessi e la nostra Felicità (dal Medio Cielo inizia la X casa, quella della Felicità).

Entrambi i Luminari formano un aspetto di quadratura con Kirone a 12° Ariete sul Discendente, altro punto karmico, formando un triangolo isoscele.

Ebbene mi direte: e allora? Ottima domanda!

E' come se il Cielo ci stesse dicendo di trovare un equilibrio, un'integrazione e un'armonia (l'Ascendente di questo momento non a caso è Bilancia) tra le nostri parti, non più scontro (Sole e Luna sono in opposizione) e lotta ma Unione; non più separazione ma ascolto di tutte le parti di noi perché collaborino e si proiettino tutte nella medesima direzione convogliando le energie nello stesso punto, quello della nostra Realizzazione Animica.

L'Asse delle case in cui si trovano e lavorano i Luminari è IV-X, quello della madre e del padre, che vanno armonizzati e integrati in noi. E' il momento di trovare la Pace con il Passato che ci portiamo come bagaglio esperenziale, esistenziale e karmico.

Il fatto che Lilith si trovi ancora in Cancro in X, anche se per poco tempo ormai, intensifica ancora di più il nostro sentire.

Insoddisfazione, smania di trovare una via d'uscita, urgenza di ascoltare i propri bisogni profondi, paura di perdere il nostro tempo e di non riuscire a realizzare, insonnia e malumore, sono i campanelli di allarme che ci stimolano al movimento interno del cambiamento.

La Luna si trova al Medio Cielo mentre il Sole all'Imum Coeli: abbiamo già strutturato le forze e le caratteristiche che servono a sopravvivere in questa vita nel quotidiano; ciò che manca è l'Unione e l'integrazione con il nostro Sentire (intendendo non solo la capacità di ascolto delle nostre emozioni e bisogni, ma anche delle nostre capacità non visibili quali percezioni, intuizioni, sogni, sensazioni corporee, messaggi e sincronicità che arrivano da altre dimensioni e da altre entità energetiche).

Il quadro astrale di questa Luna presenta pochi aspetti tensivi (quelli rossi per intenderci) ma significativi; tutti nella direzione di Guarigione delle Ferite che frenano il nostro cammino.

Per Guarire le ferite, il primo passo è quello di ascoltarsi, di riconoscere cos'è che non va e ci fa soffrire e di trovare il coraggio di decidere di fare qualcosa per noi stessi, superando la paura.

La paura spesso è solo un blocco, una pigrizia mentale, perché a ben pensarci se osserviamo il Qui e Ora, se facciamo qualcosa nel concreto che ci possa guarire al massimo ci farà piangere ma non moriremo.

Ogni lavoro che decidiamo di fare su di noi rappresenta l'investimento più importante e prezioso per costruire le fondamenta della “nostra casa” interiore.

Per chi come me avrà la Luna nel Segno, io addirittura sul mio Sole e già la sento intensa e potente, naturalmente sentirà forte la spinta e l'esigenza di aprire il Cuore agli aspetti più emozionali e delicati di noi e di lasciar andare la corazza che ci ha tenuti su sin qui.

Lasciamoci andare alla “crisi” costruttiva. E per dirlo con le parole di Nietzsche:

…... - Bisogna avere un Caos dentro di Sé per partorire una Stella Danzante. - …......

“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”

Liana – www.isegretidelcielo.it



100 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page