top of page

LUNA PIENA IN CAPRICORNO – UNA LUNA PER REALIZZARE

Sabato 22 giugno alle ore 3,8' avremo Sole in Cancro e Luna opposta in Capricorno a 1°7' che raggiungeranno il picco di Luna Piena di questo mese.


Il Sole sarà congiunto a Venere a 5°52' ed entrambe lavoreranno in opposizione alla Luna nell'Asse II-VIII.


L'asse coinvolto parla di poteri, radici, eredità finanziarie e genetiche, luce e buio, apertura all'accoglienza e all'altro e segretezza, bonarietà e mistero, vita e morte, e molti altri aspetti.


Una dinamica importante che riprende l'apertura del Portale del Solstizio d'Estate del 20 giugno delle ore italiane 22,50'.


La dualità, le parti che compongono il tutto delle cose sono attivate, le due parti che si uniscono per mostrarci cosa è il senso di completezza.


Nel Solstizio l'energia principale e onorata è stata quella maschile e potente del Sole nel picco massimo della sua manifestazione di luce nel Segno dei Gemelli che vuole comunicare al mondo e trasmettere la sua essenza ed il suo compito.


Subito dopo questo passaggio, inizia lentamente la discesa verso il buio. Ci vorranno quasi 2 mesi prima che con i nostri sensi possiamo accorgerci dell'accorciarsi delle giornate ma in realtà sta avvenendo già anche oggi.


Questa tendenza al momento ancora impercettibile, lavora forte sul simbolico: andare nella direzione del buio è come scegliere di mettere attenzione ed importanza verso un'energia più sensibile, silenziosa, interiore e introspettiva che parla la lingua delle donne e del femminile (presente anche negli uomini), l'energia del sentire.


E' davvero un passaggio nutriente, di completamento e perfezione, la sincronicità tra gli eventi di questi due giorni: la manifestazione del maschile mediante la sacralità rituale del Solstizio e la manifestazione ricca e piena del Femminile in un asse che mette in contatto due parti del femminile.


L'asse Cancro-Capricorno, la manifestazione delle due energie nel modo di agire nella vita, madre e padre, dipendenza e indipendenza, pragmaticità e ascolto della chiamata superiore e attenzione sensibile all'intimo individuale e personale.


L'espressione massima della potenza di Luce Femminile richiede un punto di incontro con il maschile nel modo di affrontare la vita e le sue prove.


L'atteggiamento dipendente, delicato e timido del Cancro materno e protettivo deve essere integrato all'indipendenza, determinazione pragmatica e decisionale del Capricorno che si sente richiamato dal mondo superiore del Divino al quale dedica il proprio mondo emozionale interiore.


Come il percorso di un asceta o eremita che per raggiungere il picco massimo di spiritualità e sapienza accetta di rinunciare o mettere da parte provvisoriamente il mondo personale degli affetti, per dedicare le sue energie e la sua forza al cammino di sapienza ben sapendo che ci sono momenti di sacrificio che dovrà affrontare rinunciando ai piaceri affettivi e relazionali più personali o intimi per un compito ed un traguardo superiore che trascende i bisogni terreni affettivi.


Il senso di solitudine è spesso protagonista di questo cammino incompreso dalla massa che lo interpreta come freddezza e a volte rigidità, ma parla la lingua della disciplina, della formazione, del percorso iniziatico.


Anche in noi persone comuni questo avviene come fase interiore nella vita che preferisce il silenzio meditativo alla vita mondana, il lavoro personale continuo sopra al divertimento leggero e spensierato che arriverà solo dopo aver acquisito la sapienza che chiama dal profondo di noi, la saggezza che ci permetterà di fare le scelte giuste con atteggiamento maturo.


Questa Luna Piena in Capricorno unisce il femminile al maschile, avvicina il fare con l'essere, la forza con la dolcezza, il sentire con la scelta determinata, il sentire con l'azione.


Riconosciamo in noi l'unione delle due parti che ci compongono, ci completano, ci nutrono e ci permettono di raggiungere la felicità e la realizzazione.


Viviamo il senso di unione tra il terreno ed il divino, tra lo spirituale ed il materiale; viviamo il maschile che si fonde con il femminile dentro di noi.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana Celesti – Astrologa karmico/evolutiva




44 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page