top of page

QUINCONCE TRA SOLE E NODO NORD

Siamo ancora immersi nel flusso di guarigione dell'Albero, gli effetti li sentiamo tutti e tutti osserviamo accadimenti, vecchi ritorni, situazioni irrisolte che ora si stanno muovendo verso una certa conclusione.

L'opposizione del Sole in Scorpione con Urano R in Toro taglia in due lo Yod, due parti quasi esatte, a sottolineare la forza di questo passaggio.


Io ho avuto delle consapevolezze inaspettate: entrambe le mie due ferite Kirone e Lilith coinvolte in questo passaggio, che ora però stanno agendo in una modalità nuova, a riprova che le antiche ferite si stanno guarendo grazie a tutto il lavoro fatto su di me.


Ad aggiungersi a tutti i potenti movimenti Celesti oggi ci accompagna la formazione di un Quinconce Sole-Nodo Nord, Scorpione- Ariete che porta con se questo messaggio: Passare dalla gestazione alla nascita.


Il Nodo sappiamo tutti che è una delle sfide più impegnative ed importanti per il nostro cammino evolutivo dell'Anima perché ci pone la difficoltà di affrontare e superare quelle fatiche karmiche per andare verso la nostra realizzazione. Lasciare la maggior parte del bagaglio acquisito in altre vite per tenere solo il necessario utile al nostro prossimo salto quantico.


La magia vera è che questo aspetto, che spinge a realizzare e far nascere ciò che da tempo inseguiamo per la nostra felicità, avviene proprio nei giorni potenti di guarigione delle ferite karmiche personali o familiari.


Fra non molto entreremo nell'energia e nel segno simbolo della fiducia e della fede. Per queste energie e per ciò che presto ci accoglierà tra le sue braccia, voglio invitare tutti a credere che cambiare le cose si può, uscire dalla sofferenza non è impossibile.


Socrate diceva: ”Io sono un'ANIMA, non sono un Corpo, non sono una Mente”.


Siamo esseri terreni che esperienze spirituali per ritrovare la strada di casa.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana




5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page