top of page

SOLE CONGIUNTO A NETTUNO IN PESCI

Nella zona dove vivo il Sole è scomparso per molti giorni dietro ad un cielo grigio di nuvole per tornare a risplendere finalmente in questo fine settimana.


La sensazione che si prova nel rivedere il Sole è paragonabile a quella di tornare alla vita o, come quando si va in una grotta profonda e buia, di tornare finalmente a vedere e a respirare.


E noi abbiamo necessità di luce, è la nostra fonte vitale, quella che ci permette di vivere e ricaricarci.


Nel momento in cui oggi osserviamo nel cielo la congiunzione del Sole e di Nettuno in Pesci a 27°21' questa sensazione prende particolare forma e peso.


Facciamo prima di tutto chiarezza sui rischi che può portare una congiunzione così potente per chi ancora non è in grado di utilizzare con consapevolezza queste energie e di essere presente a se stesso nel qui ed ora.


Il Sole che prima di tutto rappresenta l'IO, la nostra personalità e l'energia d'azione manifestata nel mondo, rischia di essere travolto dalla potente energia superiore e sottile di Nettuno che tra l'altro si muove in acque profonde a lei familiari, facendosi confondere e perdendo la visione del presente.


Potrebbe percepire uno sbalzo d'umore che potrebbe causare incertezze, dubbi, paure e stati di tristezza incontrollati.


Questo non vale per tutti, perché chi è sereno nella chiarezza consapevole del suo Viaggio d'Anima, ne trarrà al contrario beneficio e chiarezza di Visione.


Ovviamente questo discorso è su larga scala e ancor di più per quelli che hanno pianeti o simboli karmici strettamente collegati a questo punto nodale (osservate sempre il vostro tema).


Nettuno è la Grande Madre Cosmica, colei che ci avvicina al sentire empatico, quindi al risveglio della coscienza, che ci aiuta a riunirci con il Divino che è in noi entrando e rispettando il Principio di Coerenza sul quale è necessario imparare a muovere i nostri passi.


Le energie universali chiedono di tornare a casa, di aprire gli occhi (Nettuno= la Visione e gli occhi fisici) di tornare a sentire più che capire. Lo Spirito e l'Anima integrati nella materia del mondo in cui viviamo per vivere da attori principali e non da zombi e ricordare che ogni azione e atto compiuto in questa vita può portare allo scioglimento o alla creazione di densità da liberare poi, comprese quelle agite dai nostri antenati e che ora noi abbiamo ereditato al fine di poterle sciogliere.


Ricordiamoci che siamo accompagnati sempre dal principio che “Ad ogni azione corrisponde una reazione”. Questo comporta l'impegno da parte nostra di tornare a ricordare, conoscere e riconoscere la sapienza Universale applicandola nel qui ed ora delle nostre vite terrene nel quotidiano.


Coerenza vuol dire che se io sono un'anima risvegliata che si dedica alla ricerca interiore spirituale non posso non accorgermi dei miei comportamenti contraddittori quando al supermercato qualcuno è prepotente e mi passa avanti o quando al volante ricevo insulti da gente arrogante e presuntuosa che si crede padrona della strada e li mando a quel paese con rabbia: in questi casi ho tradito il principio di Coerenza secondo il quale non devo subire le angherie degli altri, ma nemmeno mettermi al loro livello energetico “sporcando” il mio.


Nettuno porta al Sole sapienza, connessione, amore e chiarezza sul nostro cammino, anche attraverso i sogni, aiuta a ricordare la nostra origine e i nostri Antenati.


Suggerisce anche di non cadere nell'inganno mentale del sapere tutto....La conoscenza intellettuale aiuta ma se domina il mio percorso rischia di allontanarmi dalla vera radice della mia Anima e di non farmi sentire più i messaggi....


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana Celesti



6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page