top of page

SOLE QUADRATO A GIOVE

Il passaggio odierno mette in evidenza la tematica portante a livello collettivo di questo momento storico.


Osservando infatti i movimenti e le posizioni importanti e significative di questo 2024 osserviamo che l'entrata di Plutone in Acquario, in cui ricordo starà fino al 2044, viene accompagnata dalla presenza di Urano in Toro, in cui è entrato nel 2018 e dove rimarrà almeno fino al 2026 ancora, con una capatina in Gemelli tra i mesi di luglio e novembre 2025.


Perché osservare questa presenza? Perché i segni coinvolti da Urano e Plutone lavorano nell'asse dell'altro, come avessero deciso di scambiare i posti di comando per meglio integrare la loro azione trasformativa e rigenerativa.


L'Acquario infatti porterà il discorso su aspetti più eterei, immateriali, legati a manifestazioni tecnologiche di trasformazione e di idee futuriste, di vissuti personali legati a percezioni, pensieri ed emozioni, tutto ciò che si conosce, si sente, si pensa ma non si può toccare.


Al contrario il Toro apporta materia, concretezza, fisicità, corporeità, presenza reale e concreta che ci aiuterà ad affrontare i passaggi verso il domani mantenendo il contatto ed il radicamento con la terra.


Urano è il signore dell'Acquario mentre Plutone dello Scorpione che è il segno in asse opposto al Toro.


Ecco che il loro dialogo inizia con una “discussione” di chiarimento che fa partire il lavoro di cambiamento al grado 6° del Toro e dell'Acquario dove si incontrano Giove e il Sole in quadratura tra loro.


Sarà complicato all'inizio capire le parole di entrambe queste energie perché parlano lingue diverse ma poi troveremo il modo di metterle in armonia e di utilizzarle a nostro vantaggio.


L'incontro/scontro tra Sole Acquario e Giove in Toro verrà accompagnato dalla congiunzione ancora attiva in Capricorno tra Mercurio e Marte in aspetto di quinconce con la Luna in Leone appena uscita dalla sua fase di piena luminosità e che si trova sui 15° nell'incontro con i due pianeti.


Mettiamo insieme queste voci apparentemente dissonanti tra loro e creiamo una nuova musica seguendo schemi e ritmi diversi in armonia con i nuovi flussi temporali in cui stiamo cominciando a navigare.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page