UNA PIENA IN SCORPIONE: VESAK BUDDHISTA-WESAK TEOSOFICO

Il 27 aprile alle h. 5,31 italiane, la Luna diventa piena in Scorpione, manifestandosi come una delle lune piene più potenti dell’anno, in linea con i significati simbolici del segno dello Scorpione.

Essendo lo Scorpione un segno d’acqua ed opponendosi al magnifico Sole in Toro e ad Urano, anch’esso in Toro, si lega molto alle energie sacre del femminile e della Dea Madre.

Il Sole in Toro richiama la simbologia ed il significato del toro nel mondo antico, in cui rappresentava il simbolo della Grande Dea, per via del suo potere di generazione della vita in quanto la forma del cranio del toro corrisponde alla forma degli organi riproduttori femminili.


Il Divino in tutto il mondo antico era rappresentato dal Principio Femminile, dalla DEA, da cui la vita si originava e alla quale ritornava per poi nuovamente rinascere, in una modalità ciclica come le fasi lunari, il ciclo perpetuo di Morte e Rinascita simboleggiato dallo Scorpione.

La presenza in Toro di Venere, Mercurio e Lilith anche se non in congiunzione al Sole e ad Urano, sottolineano un “risucchio” di energie verso il segno dello Scorpione, andando ad intensificare il potere della Luna.

Ognuno di noi ha la possibilità di entrare in contatto con il suo mondo emozionale ed inconscio più profondo, e di apportare quell’unione di energie sacre maschili e femminili così determinanti per il percorso spirituale personale.

La cerimonia del Wesak teosofico che si celebra durante il plenilunio in Toro (Sole in Toro e Luna in Scorpione opposti), ispirato al più antico rito di celebrazione Buddhista che si celebra in maggio e che rappresenta la Benedizione del Buddha a tutti gli esseri viventi affinché tutti possano generare Amore e Saggezza in sé stessi e verso tutto il creato, vede la Benedizione di tutti i Maestri Ascesi attraverso una grande coppa posta su di un altare che contiene acqua purissima.

Gli elementi presenti nel rito di benedizione sono ben rappresentati dalle posizioni celesti presenti nel cielo astrologico di questa potente Luna Piena.

Gli ingredienti ci sono tutti: elementi che rappresentano il Sacro Maschile ed il Sacro Femminile, l’amore potente collegato a livello universale per raggiungere tutti gli esseri viventi nel loro profondo, la capacità di viaggiare attraverso le profondità sconosciute usando come mezzo l’elemento Acqua (Luna in Scorpione), con la dotazione necessaria a cogliere e ad inviare ogni messaggio proveniente o direzionati verso mondi diversi, dimensioni e frequenze diverse (Stellium in Toro di Sole, Venere, Urano, Mercurio e Lilith in effetto “risucchio” in Scorpione; Marte in Cancro trigono a Luna e Giove in Acquario).

La Madre Cosmica rappresentata da Nettuno in Pesci in XII Casa ci accompagna e sostiene, in unione a Plutone in Capricorno in X Casa: tutto può essere raggiunto, tutto può finalmente essere percepito e contribuisce a consolidare la nostra Saggezza Interiore; il Divino in noi può avere la sua manifestazione.

Questo ci ricollega alla celebrazione del Wesak che ha lo scopo di inaugurare nella nostra vita il riconoscimento del Divino in noi stessi, nelle nostre azioni e in tutto ciò che ci circonda.

Il simbolismo della comunione con l’acqua è un simbolismo ampio che ci invita a percorrere la strada di una riconciliazione con noi stessi, con il nostro corpo, con la natura e l’ambiente, con il sentire e l’amore caratteristici dell’energia Femminile, con l’Essenza divina che brilla in noi.

In questo Plenilunio tutto può essere manifestato da coloro che sono in cammino e connessione con le energie potenti della Grande Madre.

E’ tempo di diventare consapevoli per non perdere le continue ed intense occasioni che queste energie ci continuano a presentare e manifestare.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..” Dante, Divina Commedia, Inferno


Liana

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti