top of page

VENERE CONGIUNTA A PLUTONE

Siamo di fronte all'entrata dell'ultimo pianeta del periodo che lascia il Capricorno per entrare in Acquario.


Ora la squadra è al completo per i prossimi 7 giorni, fino a quando il primo dei tre pianeti veloci lascerà pure l'Acquario.


Al momento nel segno d'Aria si trovano: il Sole, Plutone, Mercurio, Marte e Venere. Un meraviglioso stellium che vuole farci vedere chi siamo e manifestare al mondo la nostra regalità.


Ricordiamoci sempre che uno stellium si trascina verso le energie del segno opposto ma non in una versione meno evoluta rispetto al punto in cui siamo noi, bensì sempre guardando in avanti ed in alto.


Raggiungere le energie del Leone dall'Acquario significa divenire padroni della nostra vita e manifestare la nostra potenza ed il nostro ruolo con magnanimità, uguaglianza e giustizia verso tutti, soprattutto quelli che ancora non sono arrivati alla nostra consapevolezza e ne hanno più bisogno.


E' una responsabilità e la completezza raggiunta con Venere nel segno che entrando viene illuminata e caricata di energia profonda da Plutone, ci dice che ora è il momento di alzarsi in piedi e gestire il nostro Io.


Venere è un'energia positiva che spinge e realizza in serenità ed armonia la nostra “chiamata”, rappresenta il compito, la vocazione della nostra Anima.


Il Sole in questo passaggio si ferma a riflettere sul come e sulla nuova forma da assumere e presentare fuori di noi.


Per qualche ora il Sole in Acquario a 28° rimane come sospeso, lontano da tutti e in silenzio, come in meditazione e ascolto delle energie che lo trapassano per capire come proseguire.


Se guardiamo il cielo infatti al centro delle ore giornaliere, osserviamo che il Sole è equidistante da Saturno che a breve si troverà lungo il cammino e da Mercurio che ha lasciato indietro, ma anche da Urano che da una visione più distante, forma una lontana quadratura.


Come se il Sole si stesse prendendo una pausa per ridefinire esattamente chi è prima di andare avanti e ricominciare a parlare con gli altri.


E proprio questo momento di pausa, di silenzio, di ritiro in noi, sarà quello che ci servirà per ridefinire come vogliamo che la nostra vita continui il suo percorso, in autenticità, chiarezza e sincerità.


I punti che ci sembrano più difficili e intensi rappresentano i punti chiave più importanti della nostra evoluzione.


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle...”


Liana Celesti



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page