top of page

VENERE IN GEMELLI – LA DANZA CON PLUTONE


Questa mattina il pianeta dell'armonia, dell'amore, della bellezza, della salute, colei che ci mostra la vocazione della nostra persona e anima cambia segno.


Entra nel segno d'Aria dei Gemelli, segno che riguarda quella fase della nostra età e vita in cui l'indicazione è di approfondire qualcosa che ancora non ha raggiunto la completezza e maturazione.


Ci porterà voglia e disponibilità all'incontro, al chiarimento e alla comunicazione soprattutto per trovare connessioni e risposte di cui abbiamo bisogno.


Mentre il Sole sta ancora rincorrendo Giove al quale si unirà domani in Ariete, Venere fa la sua entrata nel nuovo segno con un potente trigono d'Aria: ad aspettarla infatti a 0° in Acquario c'è Plutone.


Come ho spiegato nei transiti del mese di aprile (qui trovate il link per ascoltare il video dal mio canale Youtube https://www.youtube.com/watch?v=HWe9T2nfucg&t=41s ), in questo mese tutti i pianeti che cambiano di segno si troveranno in relazione con Plutone in Acquario.

Venere e Plutone, cosa mai si diranno questi due?


Intanto quello che è tirato in ballo è il mondo delle nostre idee, dei valori e dei contatti con gli altri.


Venere porterà una pausa di morbidezza al pianeta del viaggio nel profondo, colui che più di tutti sembra “il minatore”: scava, scava, toglie fango e pietre per andare a trovare e portare alla luce i nostri tesori interiori.


Il suo è un lavoro lungo e duro, di pazienza, di silenzio e oscurità. Venere porta un po' di gioia e una piccola luce di speranza alla sua tenebrosa attività


Dal canto suo Plutone chiederà a Venere di viaggiare in autenticità, di lavorare sulle paure per liberarsi dall'angoscia del dubbio di sbagliare o essere non meritevoli, di portare la fase Gemelli a maturazione per essere adulti nel mondo ed essere in grado di assumersi le proprie responsabilità.


Questo discorso è intensificato dall'intervento in quadratura tra Lilith in Leone e Mercurio in Toro: per trovare chi siamo e le nostre doti da donare al mondo intero, è necessario che impariamo a viaggiare sulle nostre gambe, ad affrontare i pericoli e le responsabilità che l'essere adulto ci porta, a stare nelle situazioni senza scappare o reagire, liberandoci della difficoltà di tenere testa e vivere le tensioni sulla propria pelle.


Il cambiamento è sempre più chiaro, il Risveglio delle Anime sempre più ampio, il lavoro in comunione del collettivo sempre più necessario.


Accogliamo questo passaggio perché anche se noi abbiamo preso un momento di pausa con le feste pasquali, il Cielo non si ferma e immediatamente ci richiama al viaggio.


Voglio chiudere il mio articolo citando un verso della canzone di Cremonini “Buon Viaggio”, mi sembra azzeccata....


“..Coraggio, lasciare tutto indietro e andare Partire per ricominciare Che se ci pensi siamo solo di passaggio E per quanta strada ancora c'è da fare Amerai il finale...”


“..e quindi uscimmo a riveder le stelle..”


Liana



25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page